Logotrasparente

Brochure '19

Logotrasparente

facebook
twitter
instagram

EB Studioarkè & Partners srl - Via Urbano II, 41 ROMA

Powered by

18/04/2018, 16:37



MAUGERI-IN-ARTE
MAUGERI-IN-ARTE
MAUGERI-IN-ARTE
MAUGERI-IN-ARTE
MAUGERI-IN-ARTE
MAUGERI-IN-ARTE


 Un ospedale amico significa sì curare e prendersi cura significa mettere il paziente al centro, significa fare ricerca e trasferire nella clinica le acquisizioni, i risultati ottenuti. Rendere un luogo di cura amico del pazienti vuol dire



MAUGERI IN ARTE 
Un ospedale amico significa sì curare eprendersi cura significa mettere il paziente al centro, significa fare ricercae trasferire nella clinica le acquisizioni, i risultati ottenuti. Rendere unluogo di cura amico del pazienti vuol dire, innanzitutto, rendere migliore edefficiente il lavoro, le strutture, i processi. Significa far bene le cose, percome devono esser fatte, "in scienza e coscienza" recitano gli antichifondamenti dell’arte medica. Premessa necessaria a prevenire l’obiezione che civoglia "ben altro" rispetto a quanto l’ICS Maugeri Spa Società Benefit vafacendo da un po’ di tempo, ossia rendere alcuni spazi - non immediatamentededicati alla cura ma al ristoro e all’attesa - più belli e più accoglienti. Di più, la Maugeri ha pensato che,proprio quegli spazi, fossero ideali per richiamare alla bellezza nella suaforma artistica, pittorica, fotografica, musicale, e che anche questocontribuisse appunto a rendere il luogo e le cura più umane, più attente allapersona e ai suoi bisogni. Maugeri in Arte, cartellone di eventi che vanno dal jazz alla musicaclassica, alle arti visive, nasce infatti dalla consapevolezza e dallaconoscenza, ormai asseverata scientificamente, che la bellezza, nelle sue varieforme possa contribuire al positivo decorso di una malattia.  Una riscoperta, se vogliamo, visto che aSanta Maria della Scala, antico ospedale della Siena medievale, uno dei piùantichi al mondo essendo stato edificato poco dopo il Mille (e che è stato talefino agli anni 70 del secolo scorso), collocavano gli ammalati sotto stupendevolte affrescate dai pittori cittadini, convinti che la contemplazione delbello (e del vero trattandosi di arte sacra) fosse curativa. In ultimo ma nonper ultimo, "Maugeri in Arte" è anche il modo in cui istituzioni sanitarie,culturali, educative possono collaborare per comunicare ai cittadini, ognunaper il pezzo che le compete, la bellezza di percorso di cura, Maugeri, diun’esperienza educativa in ambito musicale, Conservatorio Nicolini di Piacenzao dell’accoglienza e la formazione universitaria, Collegio Lorenzo Valla eAssociazione Back to College. L’arte come terreno di cooperazioneistituzionale, per spiegare ai cittadini il valore delle loro istituzioni.
Gualtiero BruggerPresidente ICS Maugeri Spa - Società Benefit IRCCS
15/03/2018, 16:22



BACK-TO-COLLEGE
BACK-TO-COLLEGE
BACK-TO-COLLEGE
BACK-TO-COLLEGE
BACK-TO-COLLEGE
BACK-TO-COLLEGE


 Back to College è una rassegna d’arte contemporanea, curata dalla critica e storica dell’arte Martina Corgnati, che si è svolta nel corso dell’Anno Accademico 2016/17 e 2018, presso il Collegio Universitario Lorenzo Valla di Pavia. Il Collegio ospita



Back toCollege è una rassegna d’arte contemporanea, curata dalla critica e storicadell’arte Martina Corgnati, che si è svolta nel corso dell’Anno Accademico2016/17 e 2018, presso il Collegio Universitario Lorenzo Valla di Pavia.Il Collegioospita un centinaio di studenti provenienti da tutto il mondo e chestudiano presso l’Università di Pavia (lauree triennali, magistrali,specialistiche e master).Nelleintenzioni del Rettore prof. Maurizio Maccarini, gli studenti in collegio oltreche frequentare l’università, devono trovare anche degli stimoli di carattereculturale e artistico e Back to College in questo senso è stata una scommessa.La scommessa di far entrare l’arte, in particolare l’arte contemporanea conautori viventi, in collegio.La primaedizione ha visto protagonisti 12 artisti: Corrado Bonomi, Dario Brevi, GianniCella, Tommaso Chiappa, Davide Ferro, Francesco Garbelli, FlorenciaMartinez,  Olinsky, Lele Picà, Massimo Romani, Leonardo Santoli, VittorioValente  che hanno esposto con tripersonali e che hanno realizzato delleinstallazioni specifiche per il collegio e per interagire con gli studenti.. Lamostra oltre che in Collegio, si svolge sui social network e sul web, dove gliartisti raccontano la loro storia, fanno vedere come lavorano.Stimolare glistudenti su una tematica  così complessa come l’arte contemporanea,puòportare a dei risultati virtuosi oppure cadere nel vuoto.Non importa. Fra3/5/10 anni,gli studenti, si ricorderanno di aver " inciampato" in collegio, inopere di artisti di grande valore.Dopo ilsuccesso della prima edizione, Back to College è ritornata per la secondaedizione nell’Anno Accademico 2017/8 con 10 artisti:Gian AntonioAbate, Giuliano Barbanti, Clara Bonfiglio, Adriano Campisi,  DelfinaCamurati, Umberto Cavenago, Giovanna Giachetti, Ernesto Jannini, Osvaldo Moi,Gianni Pedullà.
01/02/2018, 12:19



FUTURISMI
FUTURISMI
FUTURISMI
FUTURISMI
FUTURISMI
FUTURISMI


 La mostra intende proporre alcuni protagonisti del futurismo e le influenze che questo movimento ha avuto nell’arte dei decenni successivi • Una mostra che diventa un evento interessante e coinvolgente non solo per la città di Pavia



UNA MOSTRA CHE DIVENTA EVENTO
•     La mostra intende proporre alcuniprotagonisti del futurismo e le influenze che questo movimento ha avutonell’arte dei decenni successivi 
•     Una mostra che diventa un eventointeressante e coinvolgente non solo per la città di Pavia 
•     L’esposizione è supportata da iniziativecollaterali. Sono previste tre conferenze in cui interverranno storici ecritici dell’arte 
•     E’ prevista la pubblicazione di uncatalogo con diversi apparati critici 
•     Sarà inoltre effettuata una specificacampagna di comunicazione e marketing
•     La mostra è curata dal Prof. Edoardo DiMauro 
•      Tre sezioni per guidare la visione ad un riccorepertorio 
•      La mostra è articolata in tre sezioni percomprendere meglio il Futurismo e le sue influenze Futurismo storico - saranno esposte opere di: Andreoni, Depero, Dottori, Masnata, Munari, Prampolini, Rizzo, Rognoni, Russolo, Sassu, Soggetti Nuovi Futuristi - il gruppo si formò negli anni ’80 presso la galleria milanese Diagramma di Luciano Inga Pin ed è stato storicizzato dal critico Renato Barilli. Esporranno: Gian Antonio Abate, Dario Brevi, Clara Bonfiglio, Gianni Cella, Andrea Crosa di Vergagni, Battista Luraschi,  Luciano Palmieri e i Plumcake Artisti Contemporanei - saranno esposte opere di: Davide Ferro, Lele Picà, Padre Costantino Ruggeri, Leonardo Santoli, Gianfranco Sergio ad illustrare alcuni esempi, tra gli innumerevoli artisti contemporanei, che hanno subito l’influenza del Futurismo  
 EVENTI
•      Conferenza serale dedicata all’architetturafuturista e ai Futuristi Pavesi a cura di Elia Napolitano e Leonardo Gallina 
•      Conferenza serale dedicata ai Nuovi Futuristi a curadel Prof.  Edoardo Di Mauro 
LA LOCATION E IL CALENDARIO DELLA MOSTRA
•     La mostra sarà allestita presso loSpazio Espositivo del Palazzo del Broletto, un palazzo di prestigio il cuiprimo nucleo risale al 1198, come testimoniato da una epigrafe ritrovata inloco. Fino al 1875 fu sede del Comune di Pavia. Degna di nota è la facciatarivolta verso Piazza della Vittoria che presenta un loggiato cinquecentesco conaccesso diretto al Salone degli Affreschi 
•     La mostra sarà aperta dal 8 al 26Febbraio 2018allestimento 
•     L’allestimento della mostra rispecchieràun percorso espositivo così organizzato:
•     SALA CENTRALE :            Operedei futuristi storici e libri del periodo futurista tra cui una copia del LibroBullonato e la prima edizione del 1920 de: "L’ alcova d’acciaio" di  F. T. Marinetti 
•      SALA 1 :             Opere e sculture di alcuni Nuovi Futuristi 
•     SALA 3:            Opere di alcuni artisti contemporaneicon influssi futuristi  


1
Create a website